donne-sposate-banner

Vi siete mai chiesti perchè ci consideriamo feticisti e ci piacciono così tanto i piedi? L’amare i piedi è una delle forme più diffuse di feticismo.

Il feticismo è stato descritto per la prima volta da uno psichiatra tedesco di nome Richard von Krafft-Ebing.

Secondo questo tedesco del Ventesimo secolo, il feticista ha una ossessione per una sola parte del corpo della partner oppure anche per  alcuni oggetti che appartengono alla partner.

Ma vi siete mai chiesti come nasce questa passione smodata per i piedi, specialmente femminili ?

I piedi sono le parti del corpo preferite dagli amanti del feticismo anche perché sono parti nascoste e molto intime, non sempre sono scoperte e rappresentano un legame erotico. I popoli dell’oriente li considerano un elemento seduttivo da tantissimo tempo e li curano molto. Pensate ai tattoo all’hennè delle donne arabe e indiane sui piedi.

Oppure pensate in Giappoone, all’immagine della geisha giapponese che si muove velocemente con i passi piccoli e rapidi (rigorosamente con il calzino bianco).

piedi geisha

I piedi delle geishe e tutte le donne di famiglie agiate venivano fasciati per impedire che si rovinassero e/o che crescessero troppo. In India invece dita e collo del piede vengono decorati con l’henné e vestiti di sandali e campanelle.

Ma non esistono solo i fanatici dei piedi, adesso ci sono i retifisti, quindi i fan delle scarpe.

Ovviamente una delle scarpe più amate da queste persone sono i sandali, ma c’è anche chi ama le sneakers usate !

Il feticismo dei piedi è una passione tipicamente maschile, anche se alcune donne piace questo genere di giochi erotici con i piedi. L’età media dei feticisti è fra i 20 e i 40 anni.. e voi vi riconoscete?

 

avventure-banner